Benvenuto in Famiglia Cattolica
Famiglia Cattolica da MSN a FFZ
Gruppo dedicato ai Cattolici e a tutti quelli che vogliono conoscere la dottrina della Chiesa, Una, Santa, Cattolica e Apostolica Amiamo Gesu e lo vogliamo seguire con tutto il cuore........Siamo fedeli al Magistero della Chiesa e alla Tradizione Apostolica che è stata trasmessa ai santi una volta per sempre. Ti aspettiamo!!!

 
Previous page | 1 | Next page

Sua Santità Giovanni Paolo II

Last Update: 9/20/2009 9:22 AM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 11,290
Registered in: 10/3/2008
Registered in: 11/1/2008
Gender: Male
9/20/2009 7:39 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Breve Biografia

           

Sua Santità Giovanni Paolo II

Breve Biografia

 


 

Karol Józef Wojtyła, divenuto Giovanni Paolo II con la sua elezione alla Sede Apostolica il 16 ottobre 1978, nacque a Wadowice, città a 50 km da Kraków (Polonia), il 18 maggio 1920. Era l’ultimo dei tre figli di Karol Wojtyła e di Emilia Kaczorowska, che morì nel 1929. Suo fratello maggiore Edmund, medico, morì nel 1932 e suo padre, sottufficiale dell’esercito, nel 1941. La sorella, Olga, era morta prima che lui nascesse.

Fu battezzato il 20 giugno 1920 nella Chiesa parrocchiale di Wadowice dal sacerdote Franciszek Zak; a 9 anni ricevette la Prima Comunione e a 18 anni il sacramento della Cresima. Terminati gli studi nella scuola superiore Marcin Wadowita di Wadowice, nel 1938 si iscrisse all’Università Jagellónica di Cracovia.

Quando le forze di occupazione naziste chiusero l’Università nel 1939, il giovane Karol lavorò (1940-1944) in una cava ed, in seguito, nella fabbrica chimica Solvay per potersi guadagnare da vivere ed evitare la deportazione in Germania.

A partire dal 1942, sentendosi chiamato al sacerdozio, frequentò i corsi di formazione del seminario maggiore clandestino di Cracovia, diretto dall’Arcivescovo di Cracovia, il Cardinale Adam Stefan Sapieha. Nel contempo, fu uno dei promotori del "Teatro Rapsodico", anch’esso clandestino.

Dopo la guerra, continuò i suoi studi nel seminario maggiore di Cracovia, nuovamente aperto, e nella Facoltà di Teologia dell’Università Jagellónica, fino alla sua ordinazione sacerdotale avvenuta a Cracovia il 1̊ novembre 1946, per le mani dell’Arcivescovo Sapieha.

Successivamente fu inviato a Roma, dove , sotto la guida del domenicano francese P. Garrigou-Lagrange, conseguì nel 1948 il dottorato in teologia, con una tesi sul tema della fede nelle opere di San Giovanni della Croce (Doctrina de fide apud Sanctum Ioannem a Cruce). In quel periodo, durante le sue vacanze, esercitò il ministero pastorale tra gli emigranti polacchi in Francia, Belgio e Olanda.

Nel 1948 ritornò in Polonia e fu coadiutore dapprima nella parrocchia di Niegowić, vicino a Cracovia, e poi in quella di San Floriano, in città. Fu cappellano degli universitari fino al 1951, quando riprese i suoi studi filosofici e teologici. Nel 1953 presentò all’Università cattolica di Lublino la tesi: "Valutazione della possibilità di fondare un'etica cristiana a partire dal sistema etico di Max Scheler". Più tardi, divenne professore di Teologia Morale ed Etica nel seminario maggiore di Cracovia e nella Facoltà di Teologia di Lublino.

Il 4 luglio 1958, il Papa Pio XII lo nominò Vescovo titolare di Ombi e Ausiliare di Cracovia. Ricevette l’ordinazione episcopale il 28 settembre 1958 nella cattedrale del Wawel (Cracovia), dalle mani dell’Arcivescovo Eugeniusz Baziak.

Il 13 gennaio 1964 fu nominato Arcivescovo di Cracovia da Papa Paolo VI, che lo creò e pubblicò Cardinale nel Concistoro del 26 giugno 1967, del Titolo di S. Cesareo in Palatio, Diaconia elevata pro illa vice a Titolo Presbiterale.

Partecipò al Concilio Vaticano II (1962-1965) con un contributo importante nell’elaborazione della costituzione Gaudium et spes. Il Cardinale Wojtyła prese parte anche alle 5 assemblee del Sinodo dei Vescovi anteriori al suo Pontificato.

I Cardinali, riuniti in Conclave, lo elessero Papa il 16 ottobre 1978. Prese il nome di Giovanni Paolo II e il 22 ottobre iniziò solennemente il ministero Petrino, quale 263° successore dell’Apostolo. Il suo pontificato è stato uno dei più lunghi della storia della Chiesa ed è durato quasi 27 anni.

Giovanni Paolo II ha esercitato il suo ministero con instancabile spirito missionario, dedicando tutte le sue energie sospinto dalla sollecitudine pastorale per tutte le Chiese e dalla carità aperta all’umanità intera. I suoi viaggi apostolici nel mondo sono stati 104. In Italia ha compiuto 146 visite pastorali. Come Vescovo di Roma, ha visitato 317 parrocchie (su un totale di 333).

Più di ogni Predecessore ha incontrato il Popolo di Dio e i Responsabili delle Nazioni: alle Udienze Generali del mercoledì (1166 nel corso del Pontificato) hanno partecipato più di 17 milioni e 600 mila pellegrini, senza contare tutte le altre udienze speciali e le cerimonie religiose [più di 8 milioni di pellegrini solo nel corso del Grande Giubileo dell’anno 2000], nonché i milioni di fedeli incontrati nel corso delle visite pastorali in Italia e nel mondo. Numerose anche le personalità governative ricevute in udienza: basti ricordare le 38 visite ufficiali e le altre 738 udienze o incontri con Capi di Stato, come pure le 246 udienze e incontri con Primi Ministri.

Il suo amore per i giovani lo ha spinto ad iniziare, nel 1985, le Giornate Mondiali della Gioventù. Le 19 edizioni della GMG che si sono tenute nel corso del suo Pontificato hanno visto riuniti milioni di giovani in varie parti del mondo. Allo stesso modo la sua attenzione per la famiglia si è espressa con gli Incontri mondiali delle Famiglie da lui iniziati a partire dal 1994.

Giovanni Paolo II ha promosso con successo il dialogo con gli ebrei e con i rappresentati delle altre religioni, convocandoli in diversi Incontri di Preghiera per la Pace, specialmente in Assisi.

Sotto la sua guida la Chiesa si è avvicinata al terzo millennio e ha celebrato il Grande Giubileo del 2000, secondo le linee indicate con la Lettera apostolica Tertio millennio adveniente. Essa poi si è affacciata al nuovo evo, ricevendone indicazioni nella Lettera apostolica Novo millennio ineunte, nella quale si mostrava ai fedeli il cammino del tempo futuro.

Con l’Anno della Redenzione, l’Anno Mariano e l’Anno dell’Eucaristia, Giovanni Paolo II ha promosso il rinnovamento spirituale della Chiesa.

Ha dato un impulso straordinario alle canonizzazioni e beatificazioni, per mostrare innumerevoli esempi della santità di oggi, che fossero di incitamento agli uomini del nostro tempo: ha celebrato 147 cerimonie di beatificazione - nelle quali ha proclamato 1338 beati - e 51 canonizzazioni, per un totale di 482 santi. Ha proclamato Dottore della Chiesa santa Teresa di Gesù Bambino.

Ha notevolmente allargato il Collegio dei Cardinali, creandone 231 in 9 Concistori (più 1 in pectore, che però non è stato pubblicato prima della sua morte). Ha convocato anche 6 riunioni plenarie del Collegio Cardinalizio.

Ha presieduto 15 assemblee del Sinodo dei Vescovi: 6 generali ordinarie (1980, 1983, 1987, 1990; 1994 e 2001), 1 assemblea generale straordinaria (1985) e 8 assemblee speciali (1980, 1991, 1994, 1995, 1997, 1998 [2] e 1999).

Tra i suoi documenti principali si annoverano 14 Lettere encicliche, 15 Esortazioni apostoliche, 11 Costituzioni apostoliche e 45 Lettere apostoliche.

Ha promulgato il Catechismo della Chiesa cattolica, alla luce della Tradizione, autorevolmente interpretata dal Concilio Vaticano II. Ha riformato i Codici di diritto Canonico Occidentale e Orientale, ha creato nuove Istituzioni e riordinato la Curia Romana.

A Papa Giovanni Paolo II, come privato Dottore, si ascrivono anche 5 libri: “Varcare la soglia della speranza” (ottobre 1994); "Dono e mistero: nel cinquantesimo anniversario del mio sacerdozio" (novembre 1996); “Trittico romano”, meditazioni in forma di poesia (marzo 2003); “Alzatevi, andiamo!” (maggio 2004) e “Memoria e Identità” (febbraio 2005).

Giovanni Paolo II è morto in Vaticano il 2 aprile 2005, alle ore 21.37, mentre volgeva al termine il sabato e si era già entrati nel giorno del Signore, Ottava di Pasqua e Domenica della Divina Misericordia.

Da quella sera e fino all’8 aprile, quando hanno avuto luogo le Esequie del defunto Pontefice, più di tre milioni di pellegrini sono confluiti a Roma per rendere omaggio alla salma del Papa, attendendo in fila anche fino a 24 ore per poter accedere alla Basilica di San Pietro.

Il 28 aprile successivo, il Santo Padre Benedetto XVI ha concesso la dispensa dal tempo di cinque anni di attesa dopo la morte, per l’inizio della Causa di beatificazione e canonizzazione di Giovanni Paolo II. La Causa è stata aperta ufficialmente il 28 giugno 2005 dal Cardinale Camillo Ruini, Vicario Generale per la diocesi di Roma.

__________________________________________________

OFFLINE
Post: 11,290
Registered in: 10/3/2008
Registered in: 11/1/2008
Gender: Male
9/20/2009 7:44 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sua Santità Giovanni Paolo II

Biografia

Pre-Pontificato

KAROL WOJTYŁA: LE TAPPE DI UNA VITA

| 1920 | 1921 | 1922 | 1923 | 1924 | 1925 | 1926 | 1927 | 1928 | 1929 |
|
1930 | 1931 | 1932 | 1933 | 1934 | 1935 | 1936 | 1937 | 1938 | 1939 |
|
1940 | 1941 | 1942 | 1943 | 1944 | 1945 | 1946 | 1947 | 1948 | 1949 |
|
1950 | 1951 | 1952 | 1953 | 1954 | 1955 | 1956 | 1957 | 1958 | 1959 |
|
1960 | 1961 | 1962 | 1963 | 1964 | 1965 | 1966 | 1967 | 1968 | 1969 |
|
1970 | 1971 | 1972 | 1973 | 1974 | 1975 | 1976 | 1977 | 1978 |

LA FAMIGLIA

il padre
Karol Wojtyła

figlio del maestro sarto Maciej e di Anna, nato il 18 luglio 1879 a Lipnik presso la città di Bielsko Biała. Sarto, dal 1900 sottufficiale nell'esercito austriaco, poi tenente in quello polacco, a riposo dal 1927.

la madre
Emilia Kaczorowska

figlia del bastaio Feliks (rivestimenti per carrozze) e di Maria Anna; nata il 26 marzo 1884.

il fratello
Edmund

nato il 27 agosto 1906 a Cracovia; medico, esercita presso l'ospedale Powszechny di Bielsko.

KAROL JÓZEF WOJTYŁA

1920

18 maggio

Nasce a Wadowice (Kraków), in Polonia.

20 giugno

Viene battezzato dal cappellano militare, p. Franciszek Zak.

Vive con i genitori a Wadowice, all'indirizzo Rynek 2 (oggi via Koscielna 7, interno 4).

1926

15 settembre

Inizia a frequentare la Scuola Elementare, e poi il Pro-ginnasio "Marcin Wadowita". Durante tutto il corso degli studi ottiene ottimi giudizi.

1929

13 aprile

Muore la madre.

1930

Giugno

Viene ammesso al Ginnasio Statale "Marcin Wadowita".

1932

5 dicembre

Muore il fratello Edmund.

1933

14 giugno

Termina la III Ginnasio.

1934-1938

Prime recite teatrali nel teatro scolastico di Wadowice. Nel periodo ginnasiale è presidente del Sodalizio Mariano. Agli stessi anni risale il suo primo pellegrinaggio a Częstochowa.

1935

Settembre

Partecipa alle esercitazioni dei reparti dell'Addestramento Militare a Hermanice.

14 dicembre

Ammesso al Sodalizio Mariano.

1938

Maggio

Riceve il Sacramento della Cresima.

14 maggio

Esame di maturità.

22 giugno

Inoltra la domanda di ammissione alla Facoltà di Filosofia (indirizzo Filologia polacca) della Università Jagellonica a Cracovia.

Estate

Col padre si trasferisce a Cracovia (Via Tyniecka 10).

Anno accademico 1938-39

Mentre frequenta i corsi universitari, s'iscrive allo "Studio 38", circolo teatrale fondato da Tadeusz Kudliński.

1939

6 febbraio

Entra nel Sodalizio degli Studenti Universitari dell'Università Jagellonica (sezione eucaristica e caritativa).

Luglio

Campo di formazione sociale della Legione Universitaria a Ozomla, presso Sadowa Wiszna, per studenti polacchi e ucraini.

1 settembre

Scoppia la II guerra mondiale.

2 novembre

S'iscrive al II anno di corso in Lettere e Filosofia.

1940

Febbraio

Conosce Jan Tyranowski, sarto, uomo di profonda spiritualità, formatosi alla scuola carmelitana. Introdusse Wojtyła agli scritti di Giovanni della Croce e Teresa d'Avila.

In questo periodo prende avvio il teatro clandestino diretto da Tadeusz Kudliński.

1 novembre

È impiegato in qualità di operaio nelle cave di pietra a Zakrzówek, presso Cracovia. Evita così la deportazione e i lavori forzati nel Terzo Reich germanico.

1941

18 febbraio

Muore il padre.

Agosto

Accoglie in casa la famiglia di Mieczysław Kotlarczyk, fondatore del teatro della parola viva (Rapsodyczny).

1 novembre

Prima rappresentazione teatrale di Król Duch (Spirito regale), di Juliusz Słowacki.

1942

Primavera

Viene trasferito dalla cava alla fabbrica Solvay.

Ottobre

Inizia a frequentare corsi clandestini della Facoltà di Teologia dell'Università Jagellonica come Seminarista dell'Arcidiocesi di Cracovia.

1943

Marzo

Prima del "Samuel Zborowski" di Juliusz Słowacki. K. Wojtyła interpreta la parte del protagonista. È la sua ultima comparsa sulle scene teatrali (clandestine; si svolgevano nelle case del gruppo di amici).

Anno accademico 1943-44

II anno di studi teologici. Continua il suo lavoro alla Solvay.

1944

29 febbraio-12 marzo

Investito da un'automobile, è ricoverato in ospedale.

Agosto

L'Arcivescovo Adam Stefan Sapieha lo trasferisce, insieme ad altri seminaristi 'clandestini', nel Palazzo dell'Arcivescovado. Vi rimarrà fino alla fine della guerra. Continua gli studi. Interrompe i contatti con la Solvay.

9 novembre

Tonsura.

17 dicembre

Prende i due primi ordini minori.

1945

18 gennaio

L'Armata Rossa libera Cracovia dai nazisti.

Anno Accademico 1944-1945

III anno di studi teologici nella Facoltà Teologica dell'Università Jagellonica.

9 aprile

Viene eletto vicepresidente dell’organizzazione studentesca "Bratnia Pomoc" ("Soccorso Fraterno") dell’Università Jagellonica. Vi resta fino al mese di maggio del 1946.

Anno Accademico 1945-1946

IV anno di studi teologici.

12 dicembre

Prende gli altri due ordini minori.

1946

13 ottobre

Suddiaconato.

20 ottobre

Diaconato.

1 novembre

È ordinato sacerdote. Come nelle precedenti occasioni, riceve gli ordini sacri dalle mani dell'Arcivescovo Metropolita Adam Sapieha nella sua cappella privata.

2 novembre

Celebra la S. Messa Novella nella Cripta di San Leonardo a Wavel.

15 novembre

Parte per proseguire gli studi a Roma.

26 novembre

Si iscrive all'Angelicum.

15 novembre-fine dicembre

Alloggia presso i Pallottini in Via Pettinari a Roma.

Ultimi di dicembre

Con don Starowieyski, alloggia nel Pontificio Collegio Belga in Via Quirinale 26.

1947

3 luglio

Supera l'esame di licenza in teologia.

Estate

Con don Starowieyski compie un viaggio in Francia, Belgio ed Olanda. Nei pressi di Charleroi svolge attività pastorale tra gli operai polacchi.

1948

14 giugno

Sostiene l'esame per l'ammissione al Dottorato.

19 giugno

Difende la sua tesi di laurea "Doctrina de fide apud S. Joannem de Cruce".

Inizi di luglio

Rientra da Roma in Polonia.

8 luglio

Viene destinato in qualità di viceparroco alla parrocchia di Niegowić presso Gdów.

16 dicembre

Il Senato Accademico dell'Università Jagellonica, dopo avergli riconosciuto i titoli degli studi compiuti nel 1942-1946 a Cracovia e i successivi all'Angelicum di Roma, gli decreta il titolo di Dottore con la qualifica di ottimo.

1949

Agosto

Richiamato a Cracovia per essere stato designato viceparroco della Parrocchia di S. Floriano.

1950

Hanno inizio le sue pubblicazioni.

1951

1 settembre

L'Arcivescovo Baziak lo mette in aspettativa (fino al 1953) perché possa prepararsi all'esame di abilitazione alla docenza universitaria. Fin qui aveva svolto l'attività pastorale per gli studenti universitari (in S. Floriano) e per i lavoratori della Sanità.

1953

Dall'ottobre

Insegna etica sociale cattolica alla Facoltà Teologica dell'Università Jagellonica.

1 dicembre

Colloquio di abilitazione alla docenza.

3 dicembre

Conferenza di abilitazione alla docenza, con approvazione della tesi "Valutazione delle possibilità di costruire l'etica cristiana sulla base del sistema di Max Scheler".

1954

Abolita la Facoltà di Teologia dell'Università Jagellonica, viene organizzata la Facoltà teologica presso il seminario di Cracovia, dove continua la docenza; insegna pure all'Università Cattolica di Lublino come professore incaricato.

1956

Dal 1 dicembre

È sostituto ufficiale del Professore titolare e impiegato di ruolo dell'Università Cattolica di Lublino.

1957

15 novembre

La Commissione Centrale di Qualificazione approva la sua nomina a libero docente.

1958

4 luglio

Viene nominato Vescovo Ausiliare dell'Arcivescovo di Cracovia Mons. Eugeniusz Baziak.

28 settembre

Viene consacrato Vescovo nella Cattedrale di Wavel.

1960

Gennaio

La dissertazione di abilitazione alla docenza di K. Wojtyła viene pubblicata dalla Società delle Scienze (Towarzystwo Naukowe) dell'Università Cattolica di Lublino: "Valutazione delle possibilità di costruire l'etica cristiana sulla base del sistema di Max Scheler".

Nel corso dell’anno

Prima edizione di "Amore e responsabilità" (ed. Da TNKUL).

1962

15 aprile

È cooptato nella Commissione Episcopale per l'insegnamento.

16 luglio

Dopo la morte dell'arcivescovo Baziak, è eletto vicario capitolare.

5 ottobre

Parte per partecipare ai lavori del Concilio Vaticano II, prima Sessione (11 ottobre - 8 dicembre).

1963

6 ottobre-4 dicembre

Partecipa ai lavori della II Sessione del Concilio Vaticano II.

5-15 dicembre

Pellegrinaggio in Terra Santa con alcuni Vescovi di diverse nazionalità presenti al Concilio.

30 dicembre

È designato Arcivescovo Metropolita di Cracovia.

1964

13 gennaio

Data della Bolla papale che lo nomina Arcivescovo Metropolita di Cracovia.

8 marzo

Insediamento ufficiale nella Cattedrale del Wavel.

10 settembre

Parte per la III Sessione del Concilio (14 settembre-21 novembre); conclusasi questa si reca in pellegrinaggio in Terra Santa, restandovi due settimane.

1965

31 gennaio-6 aprile

Partecipa ai lavori sullo schema XIII della Gaudium et spes sulla Chiesa nel mondo contemporaneo (Ariccia 31 gennaio-6 febbraio; Roma 8 febbraio-13 febbraio; Roma 29 marzo-6 aprile).

14 settembre-8 dicembre

IV Sessione e conclusione del Concilio Vaticano II.

18 novembre

Lettera di riconciliazione dei vescovi polacchi ai vescovi tedeschi, contenente le famose parole: «Perdoniamo e chiediamo perdono».

1966

29 dicembre

Viene costituita la Commissione Episcopale polacca per l'Apostolato dei Laici. L'Arcivescovo Wojtyła ne è presidente.

Nel corso dell'anno

Presenzia alle numerose celebrazioni del Millennio della Polonia.

1967

13-20 aprile

Partecipa alla prima riunione del Consilium pro Laicis.

29 maggio

Paolo VI annuncia il prossimo Concistoro. Tra gli eletti al cardinalato vi è il nome di Karol Wojtyła.

21 giugno

Parte per il Concistoro.

28 giugno

Da Paolo VI creato Cardinale nella Cappella Sistina e pubblicato del Titolo di S. Cesareo in Palatio.

29 settembre-29 ottobre

Prima Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi. Il Cardinale Wojtyła non vi si reca in segno di solidarietà col Primate, cui non è stato concesso il passaporto.

29 ottobre

Riceve solennemente la cornice dell'effigie della Madonna Nera di Częstochowa nell'Arcidiocesi di Cracovia. La Sacra Immagine non c'era, era stata bloccata dalle autorità a Częstochowa.

1968

18 febbraio

Prende possesso della Chiesa titolare di S. Cesareo in Palatio a Roma.

25 settembre

Visita "Ad Limina".

15 dicembre

Si conclude la "peregrinatio" della Vergine Maria all'Archidiocesi di Cracovia. Il Cardinale Wojtyła ha presenziato alle cerimonie corrispondenti in 120 parrocchie.

1969

10 gennaio

È registrato residente nell'Arcivescovado in Via Franciszkanska 3. Fino a quel momento aveva continuato ad abitare nel vecchio alloggio di Via Kanonicza 22.

28 febbraio

Durante la visita alla parrocchia del Corpus Domini fa visita alla Comunità Israelitica e alla Sinagoga del quartiere Kazimierz di Cracovia.

15 marzo

Approvazione dello Statuto della Conferenza Episcopale; il Cardinale Wojtyła è Vicepresidente della Conferenza.

11-28 ottobre

Di ritorno dall'America del Nord, partecipa alla prima Assemblea Generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi, come Membro di nomina pontificia.

Dicembre

La Società Teologica Polacca (PTT) di Cracovia pubblica "Persona e azione" (Osoba i czyn).

1970

5 aprile

Consacrazione dei Vescovi ausiliari Stanisław Smolenski e Albin Malysiak.

27 maggio-2 giugno

Pellegrinaggio a Roma di Sacerdoti polacchi ex prigionieri a Dachau.

29 maggio

Celebra a San Pietro la Messa con i sacerdoti polacchi in occasione del 50° di sacerdozio di Paolo VI.

30 maggio

Partecipa alla Messa di Paolo VI. Udienza in occasione delle celebrazioni del 50° anniversario di sacerdozio del Papa.

Nel corso dell’anno

Effettua alcuni viaggi pastorali in varie nazioni d'Europa.

1971

8 gennaio

Convoca la Commissione Preparatoria del Sinodo dell'Archidiocesi di Cracovia.

Primavera

Elabora, e quindi pubblica nel bollettino diocesano "Notificationes", il progetto per l'indizione di un Sinodo Diocesano.

27 settembre

Parte per la II Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi (30 settembre-6 novembre).

5 ottobre

Viene eletto al Consiglio della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi.

17 ottobre

Partecipa alla beatificazione di Padre Massimiliano Kolbe.

1972

8 maggio

Apertura del Sinodo dell'Archidiocesi di Cracovia.

Nel corso dell’anno

Esce "Alle basi del rinnovamento. Studio sull'attuazione del Concilio Vaticano II", edito dalla PTT.

1973

2-9 marzo

Partecipa al Congresso Eucaristico in Australia. Sosta anche a Manila (Filippine) e in Nuova Guinea.

Maggio

Compie un viaggio in Belgio.

30 giugno

Prima riunione della Commissione di esperti del Sinodo Diocesano. Presiede il Card. Wojtyła.

26 settembre-5 ottobre

Visita "Ad Limina".

5 ottobre

In udienza da Paolo VI.

Novembre

Viaggio in Francia (Paris; Chamonix; Annecy).

1974

17-25 aprile

Partecipa, in Italia, al Congresso indetto per il VII Centenario di S. Tommaso. Il 23 aprile vi svolge una relazione.

28 giugno

Partecipa, a Roma, alle celebrazioni dell'anniversario della incoronazione di Paolo VI e della consacrazione del Vescovo Andrzej Maria Deskur.

27 settembre-26 ottobre

III Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi. Il Card. Wojtyła è relatore della parte dottrinale.

1-3 novembre

Visita a San Giovanni Rotondo. Vi era stato la prima volta durante gli anni di studio e aveva incontrato Padre Pio.

1975

8-9 febbraio

Convocata per iniziativa del Cardinale, a Cracovia si tiene la I Assemblea Nazionale dei medici e dei teologi.

27 febbraio

Svolge una relazione (Partecipation ou alienation?) al seminario di studio internazionale di fenomenologia di Friburgo.

3-8 marzo

Prima riunione del nuovo Consiglio della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi.

8 maggio

IV Assemblea generale del Sinodo di Cracovia.

19 settembre

Parte in viaggio per la Repubblica Democratica Tedesca.

1 dicembre

Su invito del Card. Colombo, tiene una conferenza all'Ambrosiana di Milano sul tema: «I diritti della persona umana alla luce del recente Sinodo dei Vescovi».

1976

7-13 marzo

Predica gli esercizi in Vaticano, alla presenza di Paolo VI (le meditazioni saranno poi raccolte nel volume Segno di contraddizione). Torna a Cracovia il 16 marzo.

27 marzo

Convegno all'Università Gregoriana di Roma. Tiene la prolusione sulla fenomenologia dell'azione.

1 aprile

Svolge due relazioni agli Incontri Culturali dell'Angelicum di Roma.

23 luglio-5 settembre

Viaggio pastorale e accademico negli Stati Uniti e in Canada.

8 settembre

Roma, Genova: relazione al Congresso di Filosofia "Teoria-Praxis: un tema umano e cristiano".

22 novembre

A Roma, il Card. Wojtyła presiede la delegazione polacca al Congresso Internazionale delle Università cattoliche e Facoltà ecclesiastiche sulla preparazione della nuova Costituzione Apostolica per gli studi ecclesiastici.

1977

7-15 marzo

Partecipa (e in pratica presiede, data l'assenza del Card. Seper) ai lavori della III riunione del Consiglio del Segretariato Generale del Sinodo dei Vescovi.

18 marzo

All'Università del Sacro Cuore di Milano tiene la conferenza "Il problema del costituirsi della cultura attraverso la praxis umana".

23 giugno

Conferimento del dottorato honoris causa dell'Università Johannes Gutenberg di Mainz.

1 luglio

Conferenza al "Centre du Dialogue" di Parigi; ad Osny, presso Parigi, presiede il Raduno Cattolico dei Polacchi.

30 settembre-29 ottobre

IV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi. Il 24 ottobre è eletto al Consiglio del Segretariato Generale del Sinodo.

1978

12-17 marzo

Lavora nella Congregazione dell'Educazione Cattolica. Nello stesso tempo partecipa alla cerimonia di conferimento del pallio all'Arcivescovo Tomášek.

16-19 maggio

Sessione del Consiglio del Segretariato Generale del Sinodo dei Vescovi.

21 giugno

Milano: relazione "Matrimonio e amore" al Congresso CISF (Centro Internazionale Studi Famiglia) indetto in occasione del 10° anniversario della Humanae Vitae.

11-12 agosto

Partecipa alle esequie di Paolo VI.

25 agosto

Inizia il Conclave.

26 agosto

È eletto Papa Giovanni Paolo I (Albino Luciani).

30 agosto

Giovanni Paolo I riceve in udienza i Cardinali; e il Card. Wojtyła anche in udienza privata. Il 3 settembre partecipa alla cerimonia di inaugurazione del pontificato di Giovanni Paolo I.

19-25 settembre

Viaggio nella Repubblica Federale Tedesca col Primate Cardinale Stefan Wyszyński ed i Vescovi Stroba e Rubin.

3-4 ottobre

Parte per i funerali di Papa Giovanni Paolo I e partecipa alle esequie.

14 ottobre

Inizia il Conclave.

16 ottobre 1978 (17.15 circa)

Il Cardinale Karol Wojtyła viene eletto Papa. È il 263° Successore di Pietro.

| 1920 | 1921 | 1922 | 1923 | 1924 | 1925 | 1926 | 1927 | 1928 | 1929 |
|
1930 | 1931 | 1932 | 1933 | 1934 | 1935 | 1936 | 1937 | 1938 | 1939 |
|
1940 | 1941 | 1942 | 1943 | 1944 | 1945 | 1946 | 1947 | 1948 | 1949 |
|
1950 | 1951 | 1952 | 1953 | 1954 | 1955 | 1956 | 1957 | 1958 | 1959 |
|
1960 | 1961 | 1962 | 1963 | 1964 | 1965 | 1966 | 1967 | 1968 | 1969 |
|
1970 | 1971 | 1972 | 1973 | 1974 | 1975 | 1976 | 1977 | 1978 |


__________________________________________________

OFFLINE
Post: 11,290
Registered in: 10/3/2008
Registered in: 11/1/2008
Gender: Male
9/20/2009 9:22 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sua Santità Giovanni Paolo II

Biografia

Pontificato

 

ALCUNI DATI SALIENTI DEL PONTIFICATO DI GIOVANNI PAOLO II

__________________________________________________

Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:44 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com