Famiglia Cattolica
printprintFacebook
Benvenuto in Famiglia Cattolica
Famiglia Cattolica da MSN a FFZ
Gruppo dedicato ai Cattolici e a tutti quelli che vogliono conoscere la dottrina della Chiesa, Una, Santa, Cattolica e Apostolica Amiamo Gesu e lo vogliamo seguire con tutto il cuore........Siamo fedeli al Magistero della Chiesa e alla Tradizione Apostolica che è stata trasmessa ai santi una volta per sempre. Ti aspettiamo!!!

 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

La Chiesa in India impegnata per il bene comune

Last Update: 1/26/2010 7:51 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 31,493
Registered in: 5/2/2009
Registered in: 5/2/2009
Gender: Male
1/26/2010 7:51 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote



Oggi l'anniversario della proclamazione della Repubblica

La Chiesa in India impegnata per il bene comune


New Delhi, 26. Mentre in India si celebra oggi il 60° anniversario della proclamazione della Repubblica e dell'entrata in vigore della Costituzione, avvenute il 26 gennaio 1950, nuovi attacchi alla chiese cristiane si registrano nello Stato del Karnataka, teatro nel passato di altre azioni violente perpetrate dai gruppi fondamentalisti indù. La grotta di una chiesa situata nel villaggio di Thernamakki, nella diocesi di Karwar, è stata presa di mira ieri da ignoti che hanno provocato la rottura dei vetri dell'edificio. Sempre nella diocesi di Karwar, lo scorso 22 dicembre, alcuni membri di un partito indù di estrema destra hanno tentato di profanare la croce della chiesa del villaggio di Mundalli, ma il pronto intervento di alcune persone ha consentito di bloccare l'assalto.

Un altro atto vandalico è avvenuto, sempre ieri, ai danni della chiesa della Sacra Famiglia, situata nel villaggio di Inkal, nella diocesi di Mysore, dove è stata profanata la statua della Madonna, posta sul sagrato del luogo di culto. La chiesa della Sacra Famiglia, fra l'altro, venne attaccata anche il 27 febbraio del 2002, quando durante la celebrazione di una messa, un gruppo numeroso di estremisti indù, armati di spade, coltelli e bastoni, irruppero nell'edificio, aggredendo i fedeli.

Il presidente del Global Council of Indian Christian, Sajan George, ha espresso preoccupazione per l'aumento degli attacchi contro le minoranze religiose in Karnataka.

Come accennato, oggi in India si festeggiano i sessant'anni dalla proclamazione della Repubblica. In un'intervista concessa per l'occasione all'agenzia AsiaNews, il vicepresidente della Catholic Bishops' Conference of India (Cbci), il cardinale arcivescovo di Bombay, Oswald Gracias, ha posto proprio il tema delle violenze interreligiose e dell'impegno della Chiesa nel favorire il dialogo al centro delle proprie riflessioni. "In India, la Chiesa cattolica - ha sottolineato il cardinale - è sempre stata al servizio della nazione per realizzare il bene comune. I cattolici sono promotori del dialogo, per costruire ponti di comprensione, fiducia e armonia tra le persone di varie caste, di ogni credo politico, religioso e di ogni appartenenza etnica, che vivono nella nostra amata India". Il cardinale ha poi indicato i principali settori della società in cui l'impegno della comunità ecclesiale è particolarmente significativo. "Dopo lo Stato, la Chiesa - ha spiegato il porporato - è la principale istituzione che provvede all'istruzione nel Paese, per formare persone che possano dare un effettivo contributo alla società. La Chiesa, inoltre, è anche molto attiva nel settore della sanità, che segue con una diffusa rete di centri sanitari nell'intero Paese, persino in remote zone rurali dove non sono presenti strutture pubbliche".

Il presidente della Cbci ha quindi toccato un altro tema rilevante per la nazione, che sta conoscendo uno sviluppo industriale assai significativo, quello dell'ambiente. "Tra i problemi attuali, c'è da affrontare anche quello del rispetto dell'ambiente - ha aggiunto il cardinale - sia con l'intervento personale dei fedeli che tramite le nostre istituzioni. Per noi questo non significa solo salvaguardare il futuro e la salute del Paese, ma anche ricordare come la creazione sia opera di Dio, che va rispettata".
Il porporato ha concluso ricordando che "tra pochi mesi inizierà l'anno speciale per l'ambiente nell'arcidiocesi di Bombay, al fine ribadire l'urgenza di rispettare il sistema ecologico naturale e preservarlo per le future generazioni".

Dialogo, rispetto dei diritti, ambiente sono stati anche al centro, nei giorni scorsi, della riunione del Catholic Council of India, la struttura creata dalla Cbci, nel 1993, come piattaforma di confronto per vari organismi religiosi e laici. Nel documento finale è stato indicato nel rinnovamento della pastorale giovanile uno dei cardini dell'azione della Chiesa nei prossimi anni. Il ruolo dei giovani è infatti considerato vitale per contribuire a rafforzare il dialogo tra le comunità religiose e per favorire l'armonico sviluppo della società nel rispetto del creato. In particolare, è stato proposto di riservare almeno il 20 per cento degli incarichi ai giovani all'interno delle commissioni ecclesiali, nelle diocesi e nelle parrocchie.


(©L'Osservatore Romano - 27 gennaio 2010)
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:48 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com